Proxaut ha consolidato nel corso degli anni tre tipologie differenti di tecnologie di guida per i propri veicoli:

Nei casi in cui il layout dell’impianto sia composto da aree con corsie di stoccaggio nelle quali il veicolo deve entrare con estrema precisione e da zone più libere che permettono una percorrenza più facile, è possibile scegliere sistemi di guida mista, che consiste nell’utilizzare la guida LGV in spazi aperti e una delle guide IGV o AGV in spazi angusti.

SISTEMA A GUIDA “INERZIALE” – IGV

Il sistema di guida inerziale è in grado di assicurare una precisione di fermata di 10 mm. Tale precisione è raggiungibile perché Il sistema integra dispositivi per misurare la distanza percorsa e dispositivi per impostare l’angolo di rotazione ed effettuare le curve. In generale, il sistema a guida inerziale è un sistema odometrico a correzione di rotta. A una certa distanza definita lungo il percorso si installano a pavimento dei marcatori passivi o magneti, che convalidano il posizionamento del veicolo e ne consentono la correzione della traiettoria, qualora ve ne sia necessità. È possibile definire anche percorsi complessi e intersecati tra loro.


SISTEMA A GUIDA ‘LASER’ – LGV

I veicoli automatici a guida Laser LGV (Laser Guided Vehicle) sfruttano un sistema di guida molto versatile che permette di modificare i percorsi dell’impianto in maniera facile e veloce. Lo scanner laser e l’unità di controllo sono le due parti fondamentali di cui si compone la Testa Laser installata sul veicolo.

La testa laser è installata nella parte più alta del veicolo così da consentire la massima visibilità.

L’unità di controllo della testa laser, che ha la funzione di calcolare la distanza e l’angolazione di catarifrangenti cilindrici posizionati sul percorso, è collegata direttamente all’unità di controllo del veicolo in cui risiedono i programmi per la navigazione. Attraverso la rilevazione di questi    dati, l’unità di controllo della testa laser ricava la posizione in X e Y e l’angolazione del veicolo e trasmette questi dati ogni 100 ms al controllatore di bordo. Per semplificare la programazzione dei percorsi del veicolo LGV, Proxaut ha realizzato un software che installato assieme ad Autocad permette di disegnare le traiettorie in modo semplice e veloce, sia offline che da remoto.


SISTEMA A GUIDA “INDUTTIVA” – AGV

Questo tipo di sistema consente al veicolo di muoversi su di un tracciato prestabilito le cui piste sono composte da conduttori attraversati da correnti elettriche a diverse frequenze interrati nel pavimento. Un sensore a bordo veicolo misura il campo magnetico generato da tali correnti elettriche e determina la distanza dal conduttore stesso.

All’interno dell’impianto è possibile creare e gestire percorsi differenti. I vantaggi offerti dall’utilizzo di questo sistema  di guida risiedono, oltre che nella sua grande affidabilità e precisione, nella sua robustezza rispetto a particolari condizioni o esigenze ambientali, tra cui: alto tasso di umidità, bassa temperatura, percorsi in esterno.

La tecnologia di guida induttiva, grazie al connubio con tecnologie e soluzioni innovative, resta una tra le più efficienti e valide  soluzioni per il movimento dei veicoli a guida automatica.